Dal 24 agosto 2023 sarà obbligatorio seguire un corso di formazione normato per utilizzare sostanze contenenti diisocianati.

Infatti, con il Regolamento Reach UE 2020/1149, sono state imposte nuove condizioni per l’immissione sul mercato di diisocianati o sostanze contenenti diisocianati con concentrazioni maggiori di 0,1 % in peso.

Da leggere: REACH e RoHS, la responsabilità delle aziende

Dove si trovano i Diisocianati?

I diisocianati sono sostanze chimiche utilizzate come componenti chimici di base in un’ampia gamma di prodotti (quali sigillanti, adesivi, rivestimenti, schiume e vernici poliuretaniche) e applicati in diversi settori industriali.

In particolare, l’ambito applicativo di queste formulazioni può spaziare dalle carrozzerie (vernici e adesivi a base poliuretanica), a molte lavorazioni dell’edilizia (sigillanti, isolanti, adesivi, vernici, prodotti a base poliuretanica), alla produzione di mobili (in particolare di imbottiti, attraverso le schiume poliuretaniche) o di componentistica per l’automotive.

L’esposizione prolungata a queste sostanze può causare effetti nocivi alle vie respiratorie e alla pelle, per questo i diisocianati sono stati inseriti alla voce 74 dell’allegato XVII del REACH.

Quali sono i diisocianati compresi nella restrizione?

I diisocianati compresi nella restrizione sono quelli riportati sul sito dell’ECHA.

A titolo esemplificativo e non esaustivo, i diisocianati compresi nella restrizione sono:

NameECCAS
m-tolylidene diisocyanate247-722-426471-62-5
2-methyl-m-phenylene diisocyanate202-039-091-08-7
3,3′-dimethylbiphenyl-4,4′-diyl diisocyanate202-112-791-97-4
4,4’-Methylenediphenyl diisocyanate202-966-0101-68-8
Hexamethylene diisocyanate212-485-8822-06-0
1,3-bis(1-isocyanato-1-methylethyl)benzene220-474-42778-42-9
2,4’-Methylenediphenyl diisocyanate227-534-95873-54-1
1,3-bis(isocyanatomethyl)benzene222-852-43634-83-1
3-isocyanatomethyl-3,5,5-trimethylcyclohexyl isocyanate223-861-64098-71-9
2,4,6-triisopropyl-m-phenylene diisocyanate218-485-42162-73-4
2,2’-Methylenediphenyl diisocyanate219-799-42536-05-2
4-methyl-m-phenylene diisocyanate209-544-5584-84-9
4,4′-methylenedicyclohexyl diisocyanate225-863-25124-30-1
1,5-naphthylene diisocyanate221-641-43173-72-6

Cosa dice il Regolamento REACH?

Il Regolamento (CE) n.1907/2006, detto REACH, è una normativa che disciplina l’uso e l’importazione di sostanze chimiche nell’Unione Europea.

Il REACH (Registrazione, Valutazione, Autorizzazione e Restrizione delle Sostanze chimiche) stabilisce la responsabilità legale dell’azienda nella gestione dei rischi delle sostanze chimiche (in particolare sostanza ad alto livello di rischio SVHC) e nel fornire informazioni chiare sulla sicurezza delle sostanze prodotte, utilizzate o immesse sul mercato.

Da leggere: Le Schede di Sicurezza prodotti chimici, tra obbligo e responsabilità

Con il Regolamento REACH (UE) 2020/1149 (GU L 252/24 del 4 agosto 2020), che modifica il regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH), sono state imposte le condizioni per l’immissione sul mercato e l’uso di diisocianati o sostanze contenenti diisocianati con concentrazioni maggiori di 0,1 % in peso.

Il Regolamento (EU) 2020/1149, del 3 Agosto 2020, che emenda l’Allegato XVII del Regolamento REACH (Reg. (EC) No. 1907/2006), ha introdotto due scadenze: una relativa al loro utilizzo, e l’altra relativa alla loro immissione sul mercato.

Infatti, a partire dal 24 agosto 2023, non sarà possibile utilizzare i diisocianati in quanto tali, come costituenti di altre sostanze o in miscele per usi industriali e professionali, a meno che:

  • a) la concentrazione di diisocianati, considerati singolarmente e in combinazione, sia inferiore allo 0,1 % in peso
  • b) il datore di lavoro o il lavoratore autonomo garantisca che gli utilizzatori industriali o professionali abbiano completato con esito positivo una formazione sull’uso sicuro dei diisocianati prima di utilizzare le sostanze o le miscele.

Chi ha l’obbligo di Formazione sull’uso in sicurezza dei diisocianati?

Dal 24 agosto 2023, tutti gli utilizzatori industriali o professionali di prodotti contenenti una concentrazione di diisocianati maggiore dello 0,1% devono aver completato con esito positivo il corso di formazione sull’uso sicuro delle sostanze e/o delle miscele.

Corso di Formazione Diisocianati

La formazione diisocianati, con validità quinquennale, deve comprendere istruzioni per il controllo dell’esposizione ai diisocianati per via cutanea e per inalazione sul luogo di lavoro.

Il regolamento REACH definisce tre livelli di formazione a seconda dell’esposizione dei lavoratori interessati e dell’uso che viene fatto dei prodotti: formazione di base (livello I), formazione intermedia (livello II) e formazione avanzata (livello III), il cui contenuto è stato sviluppato da esperti nel campo della salute e sicurezza.

Il livello della formazione per l’uso in sicurezza dei prodotti contenenti diisocianati dipende dall’applicazione e dalle mansioni dei dipendenti.

HAI BISOGNO DI UN CORSO PER L’USO DIISOCIANATI?

Quale livello per la formazione diisocianati?

Vengono distinti 3 diversi livelli (formazione generale, formazione intermedia e formazione avanzata) a seconda del rischio di esposizione legato alle mansioni svolte dal dipendente.

  1. Formazione base: per tutti gli usi industriali e professionali
  2. Formazione intermedia: per le aziende che utilizzano i diisocianati nei seguenti impieghi:
    • Manipolazione di miscele all’aperto a temperatura ambiente (compresi tunnel per la produzione di schiuma);
    • Applicazione a spruzzo in cabina ventilata;
    • Applicazione con rullo;
    • Applicazione con pennello;
    • Applicazione per immersione o colata;
    • Trattamento meccanico successivo (ad esempio taglio) di articoli non completamente stagionati che non sono più caldi;
    • Pulitura e rifiuti;
    • Qualsiasi altro uso con un’esposizione simile per via cutanea e/o per inalazione;
  3. Formazione avanzata: per le aziende che utilizzano i diisocianati nei seguenti impieghi:
    • Manipolazione di articoli non completamente reagiti (ad esempio, appena reagiti, ancora caldi);
    • Applicazioni per fonderie;
    • Manutenzione e riparazioni per le quali è necessario accedere alle attrezzature;
    • Manipolazione all’aperto di formulazioni calde o bollenti (> 45 °C);
    • Applicazione a spruzzo all’aperto, con ventilazione limitata o esclusivamente naturale (anche in grandi capannoni industriali) e applicazione a spruzzo ad alta pressione (ad esempio schiume, elastomeri);
    • Qualsiasi altro uso con un’esposizione simile per via cutanea e/o per inalazione.

l livelli intermedio e avanzato, presuppongono la positiva frequenza al corso di formazione base sull’uso dei diisocianati.

Quanto dura il corso?

Tenuto conto che il Regolamento Europeo REACH individua esclusivamente i contenuti e i livelli formativi l’erogazione dei corsi sarà strutturato indicativamente secondo il seguente monte ore:

  • Corso base – 2 ore
  • Corso intermedio – 3 ore
  • Corso avanzato – 4 ore

I corsi di formazione potranno essere erogati in modalità e-learning (FAD) o videoconferenza.

Corso diisocianati personalizzato

Offriamo la possibilità di definire percorsi formativi organizzati per lo specifico uso aziendale ed, eventualmente, con la possibilità di validare il corso come aggiornamento alla formazione obbligatoria per la sicurezza.

Il servizio è così strutturato:

  • studio del processo aziendale e degli usi specifici dei diisocianati (uso, pulizia, manutenzione)
  • acquisizione delle informazioni trasmesse dai fornitori nelle schede tecniche e nelle schede di sicurezza dei prodotti
  • acquisizione delle modalità d’uso dei prodotti, delle misure di prevenzione e protezione adottate in azienda, delle eventuali istruzioni di sicurezza esistenti
  • sviluppo dei contenuti del corso di formazione generale, intermedio e avanzato in funzione degli usi
  • erogazione del corso di formazione in aula, a cura di formatore esperto, con test di apprendimento finale
  • rilascio degli attestati

Cliccando su Invia confermi di aver letto e accettato la Privacy policy

Indice dei contenuti
Ricevi le nostre ultime news




Potrebbe ineteressarti