Consulenza ambientale

Progetta uno sviluppo sostenibile con la nostra consulenza ambientale a Bologna, Modena, Ferrara.

Consulenza
Ambientale.

L’ambiente rappresenta una grande responsabilità per le aziende.

In Just Consulting crediamo nel rispetto dell’ambiente e per questo la nostra consulenza parte dagli adempimenti di legge (autorizzazioni e pratiche ambientali, perizie, gestione rifiuti) al supporto per favorire progetti di ecosostenibilità delle imprese, fino all’analisi del ciclo produttivo e del recupero dei rifiuti nell’ottica di un’economia circolare.

Tutto ciò lavorando in maniera sinergica consulente ambientale-laboratorio analisi.

Prendersi cura dell’impatto ambientale dell’azienda può dare valore all’impresa e al suo prodotto o servizio.

Contattaci

    Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali

    Assistenza ambientale

    Diventare aziende sostenibili, oggi, è diventata una necessità.

    Lo dimostrano gli obiettivi per lo sviluppo sostenibile contenuti nel programma Agenda 2030, redatto dai governi dei 193 paesi membri dell’Onu.

    Il tema della sostenibilità e dell’impatto ambientale è di primaria importanza per le aziende di ogni settore.

    Per aiutare le aziende nella gestione degli adempimenti normativi in tema ambientale, forniamo una consulenza tecnica per la gestione ambientale, ai sensi del testo unico ambiente D.lgs. 152/2006.

    Sulla base degli obiettivi di sostenibilità aziendali e le opportunità che questi possono aprire strutturiamo un percorso di crescita sostenibile dell’azienda in ottica di economia circolare. Accompagniamo le aziende in un percorso di crescita che comprende l’acquisizione di certificazioni a vantaggio dei prodotti e servizi aziendali.

    Certificazioni ambientali

    Sistema di gestione per l'ambiente: ISO 14001

    Negli ultimi anni è cresciuta l’attenzione verso il rispetto dell’ambiente e la riduzione dell’inquinamento.

    La norma ISO 14001 definisce un “Sistema di gestione Ambientale” al fine di soddisfare la responsabilità dell’azienda alle conformità legislative e volontarie nello sviluppo e l’attuazione di obiettivi in ottica ambientale.

    Puoi ottenere vantaggi come:

    • Ottimizzazione di risorse e processi
    • Ottimizzazione risorse energetiche
    • Riduzione dell’inquinamento
    • Promozione di uno sviluppo ecosostenibile che consente di mostrare la sensibilità dell’azienda a tematiche ambientali

    Certificazione di prodotto ReMade in Italy

    ReMade in Italy è la prima certificazione italiana che premia l’industria del riciclo.

    Grazie a questa certificazione le organizzazioni possono dichiarare il contenuto proveniente dal riciclo all’interno di un materiale semilavorato o prodotto finito, ed è applicabile a tutti i settori produttivi.

    I prodotti certificati garantiscono la massima attenzione da parte del produttore nel gestire le materie che derivano da rifiuti o sottoprodotti.

    Puoi ottenere vantaggi come:

    • Conformità del materiale/prodotto ai Criteri ambientali minimi (CAM)
    • Incentivi e sgravi fiscali per i prodotti certificati, come la plastic tax
    • Garanzia di affidabilità, tracciabilità e innovazione dei materiali/prodotti

    Approfondisci la certificazione ReMade in italy

    Certificazione di prodotto CAM

    I Criteri Ambientali Minimi, CAM, definiscono i requisiti ambientali nel campo dell’edilizia pubblica, premiando i materiali più sostenibili ed efficienti a livello energetico.

    Entrati in vigore con il Decreto Ministeriale dell’11 ottobre 2017 (Criteri ambientali minimi per l’affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici), i CAM sono dei requisiti fondamentali che i materiali isolanti devono possedere per usufruire dell’incentivo fiscale Superbonus 110%.

    Leggi di più sui CAM per il Superbonus 110% 

    Gestione rifiuti

    La gestione dei rifiuti, la creazione di formulari e la compilazione del registro di carico e scarico può essere lenta e macchinosa per le aziende.

    Ogni anno, enti e imprese devono presentare il MUD (Modello Unico di Dichiarazione ambientale) per denunciare la quantità e la tipologia di rifiuti che hanno prodotto e/o gestito nel corso dell’anno precedente. 

    Per garantire il controllo scadenze e la corretta compilazione delle autorizzazioni offriamo un servizio di gestione dei rifiuti aziendali con un software dedicato e una formazione e/o consulenza sulla corretta gestione telematica dei rifiuti.

    Il servizio viene progettato sui reali bisogni dell’azienda, che potrà decidere tra:

    • Formazione personale interno per la gestione rifiuti cartacea
    • Software in cloud e formazione personale interno per la gestione telematica dei rifiuti
    • Affidamento ad un nostro consulente dell’inserimento dei dati e la gestione dei rifiuti aziendali attraverso il Software in cloud, controllo scadenze e obblighi di legge.

    Perché conviene avere un software per la gestione dei rifiuti

    TARI

    Richiesta di detassazione del pagamento della Tari per i rifiuti speciali.

    Adempimenti CONAI

    Tutte le aziende che producono e utilizzano imballaggi devono iscriversi e versare un contributo ambientale obbligatorio al CONAI, che si impegna per la corretta gestione dei rifiuti generati dagli imballaggi stessi.

    Dal 1° gennaio 2022 saranno ridotti i contributi ambientali per gli imballaggi di carta e plastica. 

    Sei soggetto al CONAI?

    RAEE

    I RAEE sono i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE), a cui fanno parte numerosi tipi di rifiuti: elettrodomestici, apparecchiature informatiche e di consumo, apparecchiature di illuminazione ecc.

    Questi rifiuti sono caratterizzati per la loro elevata tossicità per l’ambiente e la non biodegradabilità. Tuttavia, i metalli che li compongono (come rame, ferro, argento, oro e piombo) possono essere riciclati e riutilizzati.

    Il Decreto RAEE incarica i produttori stessi della gestione di tali rifiuti, con responsabilità dalla raccolta fino allo smaltimento finale.

    La nostra consulenza ha lo scopo di aiutare i Produttori che, per legge, devono farsi carico del corretto riciclo dei rifiuti derivanti dalle apparecchiature elettriche ed elettroniche che introducono sul mercato.

    Emissioni in atmosfera

    Ci occupiamo della relazione tecnica per istallazione/stabilimenti con emissioni delle “sostanze classificate”

    • Obbligo relazione entro il 28/08/2021
    • AUA entro il 28/08/2023

    L’obbligo in Emilia-Romagna

    Reach, Rohs e notifica SCIP

     Le direttive REACH, RoHS e SCIP, sono alcune delle più importanti normative per la tutela ambientale e del consumatore, che vedono coinvolto un ampio raggio di imprese UE.

    REACH
    Il REACH (Registrazione, Valutazione, Autorizzazione e Restrizione delle Sostanze chimiche), regolamento (CE) n.1907/2006, è una normativa che disciplina l’uso e l’importazione di sostanze chimiche nell’Unione Europea.

    Il regolamento REACH stabilisce che l’azienda ha responsabilità legale la gestione dei rischi delle sostanze chimiche e di fornire informazioni chiare sulla sicurezza delle sostanze prodotte, utilizzare o immesse sul mercato.

    RoHS
    La normativa 2011/65/CE, direttiva internazionale RoHS “Restriction of Hazardous Substances Directive”, impone restrizioni sull’uso di determinate sostanze pericolose nella costruzione di apparecchiature elettriche ed elettroniche. La RoHS si applica ai prodotti costruiti o importati nell’Unione europea.

    Notifica SCIP
    Il 5 gennaio 2021 è entrato in vigore l’obbligo di notifica SCIP
    (Substances of Concern In articles as such or in complex objects – Products) della presenza di sostanze estremamente preoccupanti SVHC negli articoli semplici o oggetti complessi.

    Per approfondire...

    Merci pericolose - ADR

    La normativa ADR (Agreement for transport of Dangerous goods by Road) è l’Accordo internazionale che regolamenta il trasporto di merci pericolose su strada, con lo scopo di rendere più sicuro possibile il trasporto di merci pericolose e uniformarne le relative norme internazionali.

    Il trasporto delle merci pericolose comprende precisi obblighi e responsabilità per diverse attività e soggetti:

    • speditori
    • trasportatori
    • destinatari
    • caricatori
    • imballatori
    • riempitori
    • scaricatori

    Inoltre, la normativa ADR prevede anche l’obbligo di formazione specifica per ogni operatore coinvolto nella gestione e nel trasporto di merci pericolose.

    Il nostro supporto per le aziende spazia dalla consulenza per il trasporto di merci pericolose ADR alla formazione ADR per le figure coinvolte.

    Autorizzazioni, pratiche e perizie

    Emissioni e scarichi

    Forniamo supporto alle aziende per autorizzazione alle emissioni in atmosfera e scarichi idrici.

    Campionamenti e analisi

    Campionamenti e analisi di laboratorio

    Pratiche albo

    Pratiche albo gestori ambientali

    Perizie

    Perizie tecniche su mezzi ed attrezzature

    Verifica di essere in regola
    con la normativa ambiente.

    Scarica la nostra Check-list per verificare la tua conformità ambientale!

    Check-list di verifica conformità ambientale






    RICHIEDI INFORMAZIONI

      Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali

      Resta aggiornato sui temi Ambientali.