Green pass lavoro, tamponi luogo di lavoro, certificazione verde, tampone salivare, vaccino green pass

Green pass e tamponi: come garantire la tutela nei luoghi di lavoro al ritorno in azienda.

Con il ritorno a lavoro, alle aziende è richiesta sempre più attenzione al rispetto dei protocolli di sicurezza per la corretta gestione di:

  • trasferte nazionali e internazionali
  • Green Pass obbligatorio
  • monitoraggio della salute dei lavoratori

La gestione delle trasferte

Negli ultimi mesi si è registrato un notevole aumento delle trasferte lavorative, sia nazionali che internazionali. Tenendo conto delle diverse tipologie di trasferte previste è importante per il Datore di Lavoro programmarle in collaborazione con il Medico Competente, anche in riferimento all’andamento epidemiologico.

Dal 1° settembre, infatti, è obbligatorio essere in possesso del Green Pass per usufruire dei mezzi di trasporto, mense aziendali e attività di ristorazione al chiuso.

LEGGI ANCHE: Covid-19 e lavoratori all'estero. Il rientro in Italia

Fino al 31 dicembre, i mezzi di trasporto in cui è obbligatorio il Green Pass sono:

  • aerei su tratta nazionale e internazionale;
  • navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, (ad eccezione di quelli per i collegamenti marittimi nello Stretto di Messina);
  • treni di tipo Inter City, Inter City Notte e Alta Velocità;
  • autobus che effettuano un percorso che collega almeno due regioni
GREEN PASS: FAQ E DOCUMENTAZIONE UTILE

Green pass nei luoghi di lavoro

L’obbligo del green pass nei luoghi di lavoro, inizialmente relativo solo alle mense aziendali è stato esteso a tutti i dipendenti pubblici e privati.

Dal 15 ottobre, i lavoratori pubblici e privati senza green pass rischiano la sospensione dello stipendio dal primo giorno di mancata presentazione di certificazione verde. In attesa della pubblicazione in Gazzetta si precisa che, per le imprese con meno di 15 dipendenti la sospensione dovrebbe scattare dal quinto giorno.

I Datori di lavoro devono definire le modalità e l’organizzazione delle verifiche, anche a campione, entro il 15 ottobre 2021. Entro questa data, dovranno anche essere individuati anche i soggetti incaricati per il controllo del green pass e la gestione delle contestazioni e violazioni.

Cosa possiamo fare per aiutarti?

  • Procedura gestione Green pass in azienda
  • Ti supportiamo nell’individuazione del personale incaricato per il controllo del Green Pass
  • Verifichiamo che gestione del controllo sia effettuata anche nel rispetto della normativa privacy
  • Gestione delle contestazioni e violazioni
  • Tampone salivare test molecolare meno invasivo, indicato per soggetti che frequentemente devono sottoporsi a test e valido per il Green Pass
  • Green Pass in un’ora senza appuntamento

Monitoraggio della salute dei lavoratori: strategie di prevenzione

Fin dall’inizio, con il propagarsi dell’epidemia, è emersa l’esigenza di una maggiore tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro. Un bisogno dimostrato dai rinnovati aggiornamenti ai Protocolli per il contenimento della diffusione del virus.

Le attente iniziative di sensibilizzazione all’utilizzo dei corretti dispositivi di sicurezza, al rispetto delle norme anticontagio e alla vaccinazione hanno portato le aziende ad accrescere il loro impegno nella lotta contro il virus.

Un esempio di azienda virtuosa che si è impegnate a gestire il rientro dalle ferie garantendo a tutti i lavoratori un alto livello di tutela della loro salute è LINK Gruppo Spa.

A partire dalla fine del 2020 fino ad oggi, questa azienda ha attuato, in maniera continuativa ed inclusiva, adeguate misure di sicurezza e strategie di prevenzione del rischio contagio.

Sono stati programmati periodicamente incontri, presso la sede aziendale, per effettuare tamponi rapidi antigenici, tamponi di terza generazione e tamponi molecolari, a tutti i lavoratori, riuscendo a conciliare turni di lavoro e presenze in azienda.

In caso di esito positivo del tampone rapido, l’operatore sanitario ha provveduto, contestualmente, al prelievo biologico tramite tampone molecolare, così da attivare prontamente il servizio di sorveglianza sanitaria aziendale ed il servizio di prevenzione e protezione per la sicurezza degli ambienti di lavoro. Inoltre, la nostra attività di coordinamento con laboratorio analisi, ASL, Medico Competente e figure della sicurezza, è risultata di supporto al tracciamento dei contatti e alla gestione dei positivi senza incorrere in chiusure aziendali.

Laddove si sono presentate situazioni più critiche, l’azienda ha deciso di intensificare le attività di monitoraggio al fine di arginare eventuali fonti di contagio e tutelare la salute di tutti i lavoratori, con particolare attenzione ai lavoratori “fragili”.

Ad oggi, il tampone resta un importante alleato contro il COVID-19. Per questo, parallelamente alla campagna di vaccinazione e soprattutto al rientro a lavoro, attuare una strategia di tutela di questo tipo rappresenta un apprezzabile passo verso la ripresa delle attività economiche e del paese.

Vuoi attuare una strategia di prevenzione?

Contattaci per un preventivo!

    Nome e Cognome*

    La tua email*

    Oggetto*

    Il tuo numero di telefono

    Il tuo messaggio

    Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali