Chiamaci +39 051 0337359
Accedi

Password dimenticata?

quando farei i tamponi covid-19

Ultimamente, dalle aziende, ci viene chiesto quando può essere utile eseguire i tamponi Covid-19.

Le aziende stanno attenzionando le misure da adottare in presenza di lavoratori asintomatici, sintomatici o con contatti stretti positivi. Il rischio maggiore è quello di far scattare un focolaio ingestibile, incorrere a chiusure o dover rallentare la produzione aziendale.

Molte imprese si stanno impegnando nella lotta contro il Coronavirus attuando misure di tutela per i loro lavoratori, che vanno oltre gli adempimenti obbligatori per legge.

Il continuo aumento di contagi richiede da parte di tutti un impegno maggiore per contrastare la diffusione del virus.

In alcuni casi, le aziende hanno deciso di adottare misure preventive effettuando controlli periodici sui lavoratori, così da tutelare la salute dei lavoratori, e dei familiari, e garantire sul luogo di lavoro un clima più sereno e sicuro.

Dalle richieste delle nostre aziende sono emersi sei motivi più comuni per cui decidono di effettuare test e tamponi per i loro dipendenti.

I 6 motivi per cui è utile eseguire i tamponi ai lavoratori:

  1. scongiurare il rischio contagio da un potenziale lavoratore asintomatico
  2. salvaguardare la salute dei lavoratori e della sua famiglia, rendendo l’ambiente di lavoro un luogo più sicuro
  3. ridurre le preoccupazioni dei dipendenti sul rischio di contrarre il Covid-19 a lavoro, permettendo così di lavorare in serenità
  4. cercare di evitare chiusure aziendali drastiche dovute alla nascita di un focolaio
  5. dimostrare di aver adottato tutte le misure possibili di prevenzione e tutela, anche nei confronti di un sistema sanitario saturo
  6. scongiurare l’ipotesi di non perdere il lavoro di uno o più dipendenti affetti da Covid-19

Oltre a questi principali motivi per cui è conveniente tenere monitorata la salute dei lavoratori, i casi principali in cui le aziende decidono quando eseguire tamponi Covid-19 sono 4, e corrispondono a momento in cui il lavoratore:

  1. presenta sintomi sospetti
  2. è risultato positivo al Covid-19 ed è entrato in contatto con altri colleghi
  3. è a contatto con familiare o convivente risultato positivo al Covid-19
  4. entro il limite di 14 giorni è entrato in contatto stretto con positivo

Possiamo raggruppare questi 4 casi in due macroaree: la presenza di sintomi o positività e il contatto stretto con positivi o possibili positivi.

 

Quando eseguire i tamponi Covid-19

 

  • Presenza di sintomi o positività

Escludendo gli asintomatici per cui senza l’esecuzione di un test o tampone non è possibile ipotizzare la presenza del virus, ci sono alcuni sintomi più comuni che fanno scattare l’allarme.

I sintomi maggiori sono febbre che non passa, difficoltà respiratori e tosse. A questi poi si aggiungono altri sintomi minori. Generalmente, iniziano a manifestarsi in maniera lieve e graduale, provocando, nei casi più gravi, polmonite e insufficienza renale.

Non è detto che appaiono tutti i sintomi del Covid-19, in alcuni casi sono risultati positive persone il cui unico sintomo era la perdita del gusto o dell’olfatto.

Si stima che il periodo di incubazione del virus sia compreso tra 2 e 11 giorni, arrivando ad un massimo di 14 giorni.

  • Contatto stretto con positivo o sospetto positivo

Il contratto stretto può avvenire, ad esempio, con stretta di mano, a distanza minore di 2 metri per un periodo prolungato di almeno 15 minuti, convivenza con persona positiva.

In caso di contatto stretto con positivo, prima di effettuare il tampone è necessario che siano trascorse almeno 72 ore per rilevare l’eventuale infezione da Coronavirus. Fare il tampone subito dopo il contatto non servirebbe, poiché la carica vilare non si sarà ancora sviluppata e non potrà essere riscontrata dal tampone.

Quando un lavoratore risulta positivo al tampone deve segnalarlo all’azienda, in modo da poter attivare tutte le adeguate misure di contenimento e prevenire un possibile focolaio, ricostruendo i contatti negli ambienti di lavoro. Purtroppo, questo processo non esclude l’eventualità di porre in quarantena cautelativa alcuni lavoratori.

Per questo ed altri motivi molte aziende si stanno muovendo verso la scelta di monitorare costantemente la situazione Covid-19 e non effettuare il tampone solo quando si verifica un rischio reale.

Just Consulting è a tua disposizione come supporto nella gestione unica di test e tamponi in azienda o presso un laboratorio accreditato. Diamo un aiuto concreto per scongiurare la formazione di focali e allarmismi. Tu ti impegnerai contro la diffusione del virus, e noi faremo tutto il possibile affinché tu possa proseguire con la tua attività lavorativa.

 

Contattaci per avere maggiori informazioni o per verificare la disponibilità delle prossime date formative.