Credito di imposta Formazione 4.0, recupero Economie formazione. Consulenza aziendale Bologna, Modena, Ferrara, Emilia-Romagna

Il credito di imposta formazione 4.0 appare tra le misure più richieste. Nelle ultime settimane sempre più aziende stanno avviando percorsi di potenziamento delle skills interne in chiave 4.0

Un incremento dovuto al recente potenziamento delle aliquote con il Decreto Aiuti e il dubbio sulla proroga anche per il 2023.

Fino al 31 dicembre 2022 è possibile accedere al credito di imposta formazione 4.0, una misura rivolta a tutte le imprese, indipendentemente dal settore economico, a sostegno della formazione del personale per l’acquisizione o il consolidamento delle competenze rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa.

In questa guida vedremo come funziona il credito formazione 4.0, a chi spetta, a quanto ammonta e come fare per ottenerlo.

Credito d’imposta Formazione 4.0: di cosa si tratta?

Si tratta di un credito d’imposta sulle spese sostenute per realizzare attività formative a beneficio dei dipendenti su materie a carattere tecnologico e digitale, cosiddette 4.0. Con il credito di imposta le imprese possono usufruire di un bonus fiscale automatico riconosciuto fino al 50% dei costi sostenuti.

Il credito d’imposta per la formazione 4.0 previsto dal MISE è volta a sostenere le imprese nel processo di trasformazione tecnologica e digitale, ed è dedicato a tutte le imprese indipendentemente dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione ecc. La Legge di Bilancio 2020 ha previsto che la fruizione del beneficio sia subordinata alla condizione del rispetto delle normative sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e risulti in regola con gli obblighi di versamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori.

Possono accedere anche le imprese che non hanno fruito degli incentivi per gli investimenti in beni strumentali 4.0.

Come funziona il credito d’imposta formazione 4.0?

Per il 2022, le percentuali dei benefici riconosciuti con il credito di imposta dipendono dalla dimensione aziendale e sono:

  • Per i progetti formativi erogati dall’01/01/2022 al 17/05/2022:
    • Piccole imprese: 50% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di euro 300.000
    • Medie imprese: 40% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di euro 250.000
    • Grandi imprese: 30% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di euro 250.000

  • Per i progetti formativi erogati dal 18/05/2022 al 31/12/2022:
    • Piccole imprese: 70% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di euro 300.000, a condizione che le attività formative siano erogate da soggetti qualificati* e che i risultati relativi all’acquisizione o al consolidamento delle competenze siano certificati
    • Medie imprese: 50% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di euro 250.000, a condizione che le attività formative siano erogate da soggetti qualificati* e che i risultati relativi all’acquisizione o al consolidamento delle competenze siano certificati
    • Grandi imprese: 30% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di euro 250.000 (Resta invariato)

*In assenza del requisito del soggetto formatore “qualificato”, il Decreto Aiuti applica un’aliquota a ribasso per le attività svolte dal 19 Maggio 2022, divenendo:

  • 40% per le piccole imprese
  • 35% per le medie imprese
  • 30% per le grandi imprese

La misura del credito d’imposta è aumentata per tutte le imprese al 60% nel caso in cui i destinatari della formazione ammissibile rientrino nelle categorie dei lavoratori dipendenti svantaggiati o molto svantaggiati.

Con docente internoCon docente esterno
Piccola Impresa40% delle spese ammissibili70% delle spese ammissibili
Media Impresa30% delle spese ammissibili50% delle spese ammissibili
Grande Impresa30% delle spese ammissibili30% delle spese ammissibili

Chi può erogare la formazione 4.0?

La formazione può essere sia interna (un dipendente qualificato che forma altri colleghi) sia esterna.

Per progetti formativi erogati dal 18/05/2022, in caso di formazione interna, viene applicata un’aliquota di:

  • 40% per le piccole imprese
  • 35% per le medie imprese
  • 30% per le grandi imprese

Spese ammissibili

Le spese rendicontabili per il credito sono:

  • spese di personale relative ai formatori per le ore di partecipazione alla formazione, Tale costo è costituito dalla retribuzione, al lordo di ritenute e contributi previdenziali e assistenziali, comprensiva dei ratei TFR, mensilità aggiuntive, ferie e permessi maturata durante il tempo dedicato alla formazione, e delle eventuali indennità di trasferta
  • costi di esercizio relativi a formatori e partecipanti alla formazione direttamente connessi al progetto di formazione (materiali, forniture ecc. Sono escluse le spese di alloggio)
  • costi dei servizi di consulenza connessi al progetto di formazione
  • spese di personale relative ai partecipanti alla formazione e le spese generali indirette per le ore durante le quali i partecipanti hanno seguito la formazione.

Quando si può utilizzare il credito d’imposta formazione 4.0?

Le attività formative ammissibili per usufruire del credito di imposta dovranno riguardare una o più delle 11 materie denominate “4.0” e rientrare in una delle tre macrocategorie previste dalla normativa:

  • vendite e marketing
  • informatica
  • tecniche e tecnologia di produzione

Cosa si intende per formazione 4.0? Tematiche della Formazione 4.0:

  • big data e analisi dei dati;
  • cloud e fog computing;
  • cyber security;
  • simulazione e sistemi cyber-fisici;
  • prototipazione rapida;
  • sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (rv) e realtà aumentata (ra);
  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo macchina;
  • manifattura additiva (o stampa tridimensionale);
  • internet delle cose e delle macchine;
  • integrazione digitale dei processi aziendali.

Come usufruire del credito d’imposta 2022?

La documentazione necessaria a dimostrare l’attività formativa svolta nell’anno comprende:

  • piano formativo
  • registri di presenza
  • attestati di partecipazione
  • relazione tecnica del progetto formativo svolto, in cui si riporta la corretta qualificazione del corso tra le materie ammissibili da normativa
  • la documentazione contabile ed extracontabile inerente i costi sostenuti.

Come si ottiene il credito d’imposta formazione 4.0?

Per ottenere il credito di imposta formazione 4.0 è necessario essere in possesso della certificazione contabile dei costi sostenuti ed essere in linea con DURC e DVR. Inoltre, le attività svolte dovranno essere giustificate tramite la redazione di una relazione di progetto formativo, piani formativi, registri presenza e attestati di partecipazione.

    Il tuo nome*

    La tua email*

    Società*

    Seleziona il corso di tuo interesse*

    Il tuo messaggio

    Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali

    Ricevi le ultime News!