certificazione settore metalmeccanico, sistemi di gestione e certificazione a Bologna, Modena, Ferrara, Emilia-Romagna, ISO 9001 qualità, ISO 14001 Ambiente, ISO 45001 sicurezza, ISO 14046, ISO 5001, EMAS, Carbon Footprint, Automotive, IATF 16949:2016, UNI EN 1090

Nelle imprese del settore metalmeccanico e della lavorazione dei metalli, come le officine meccaniche, le fonderie, le tornerie ecc., cresce l’interesse verso certificazioni e sistemi di gestione su tematiche come qualità, ambiente e sicurezza.

Ottimizzare i processi produttivi, mostrarsi attenti verso temi come sicurezza e tutela ambientale nell’interesse di clienti e stakeholders, costruire una filiera produttiva sempre più sicura e sostenibile, sono alcuni dei motivi che spingono le imprese a certificarsi.

Non solo, le novità legislative, sempre più severe, inducono le imprese verso le certificazioni per gestire e monitorare con più attenzione questi importanti aspetti lungo tutta la filiera produttiva.

Da leggere: Nuove sanzioni Sicurezza sul Lavoro

Vediamo quali sono le certificazioni più richieste nel settore metalmeccanico e della lavorazione dei metalli.

Sistemi di gestione per la Qualità: ISO 9001

Il sistema di gestione ISO 9001 è lo strumento ideale per la gestione dei processi aziendali, che garantisce un miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza dell’organizzazione.

Infatti, attraverso un maggior controllo delle attività e il monitoraggio continuo del metodo di lavoro interno, le imprese del settore metalmeccanico possono ottenere una significativa riduzione dei costi e un miglioramento del rapporto con clienti e fornitori.

Sistemi di gestione per Salute e la Sicurezza sul lavoro: ISO 45001

La Sicurezza sul Lavoro è un tema importantissimo a cui si vuole prestare maggiore attenzione e monitoraggio, come dimostrato dalle nuove sanzioni, sempre più severe, previste dall’ultimo Decreto fiscale.

Con la conformità allo standard internazionale ISO 45001, viene assicurata l’ottemperanza ai requisiti normativi per la gestione della salute e sicurezza sul lavoro.

Le imprese del settore metalmeccanico che aderiscono allo standard ISO 45001, hanno modo di valutare i rischi e migliorare le prestazioni dando particolare attenzione e aderenza verso il contesto in cui operano ottenendo:

  • Riduzione costi infortuni e malattie
  • Sgravi sul premio assicurativo INAIL (Modello OT 23)

Sistemi di gestione ambientale: ISO 14001

La norma ISO 14001 definisce un “sistema gestionale ambientale” che ha lo scopo di facilitare il raggiungimento degli obiettivi ambientali, ridurre i costi, ottimizzare i processi e le risorse utilizzate e limitare l’impatto ambitale dell’azienda.

ambiente, sostenibilità, ISO 14001, certificazioni ambientali

La certificazione ISO 14001 non è obbligatoria ma promuove la responsabilità aziendale verso le conformità legislative e verso uno sviluppo più sostenibile.

Da leggere: ReMade in Italy, la certificazione italiana che premia l'industria del riciclo

Certificazione del Sistema per l’Energia (EnMS): ISO 50001

Grazie alla norma ISO 50001, è possibile ottenere, già in breve tempo, un considerevole risparmio dei costi aziendali attraverso il miglioramento e l’incremento dell’efficienza energetica.

Senza dimenticare che aderire alla norma ISO 50001 si traduce in un prezioso contributo verso la salvaguardia delle risorse energetiche.

Water Footprint ISO: 14046

sviluppo sostenibile aziendale, sostenibilità ambientale, sostenibilità aziende, economia circolare, sviluppo ambientale, certificazioni ambientali, ISO 14001, SA 8000, consulenza sostenibilità ambientale a Bologna, Modena, Reggio-Emilia, Ferrara
Sviluppo sostenibile delle imprese

Ci troviamo di fronte all’accelerazione del processo di esaurimento delle risorse naturali, per cui diventa fondamentale per le imprese di ogni settore, valutare l’impatto ambientale del prodotto lungo tutto il ciclo di vita attraverso la misurazione della quantità di acqua utilizzata nei processi produttivi.

La norma ISO 14046, meglio conosciuta come “Water Footprint” o impronta idrica, rappresenta lo strumento fondamentale per guidare le imprese verso la sostenibilità della gestione delle risorse idriche.

Carbon Footprint di prodotto

La Carbon Footprint di prodotto serve a misurare l’impatto delle emissioni di CO2 di un prodotto o dell’impresa, sui cambiamenti climatici.

Per calcolare la Carbon Footprint serve quantificare tutte le emissioni del prodotto lungo il suo ciclo di vita, dalle materie prime allo smaltimento.

Sistemi di Gestione Ambientale: EMAS

L’EMAS, Eco Management and Audit Scheme, è uno strumento a base volontaria che consente ad aziende ed organizzazioni di valutare e migliorare le proprie prestazioni ambientali.

Le imprese registrare EMAS possono utilizzare l’apposto logo, a garanzia delle informazioni inerenti le prestazioni ambientali dell’impresa.

Certificazione etica: SA 8000

Nata dall’esigenza delle aziende di distinguersi per il loro impegno nella valorizzazione e la tutela dei lavoratori e delle condizioni di lavoro, la certificazione SA 8000, nota anche come “certificazione etica”, è uno standard internazionale che certifica aspetti della gestione aziendali attinenti alla responsabilità sociale d’impresa.

Sistema di Gestione per la Qualità in ambito Automotive: IATF 16949:2016

IATF 16949:2016 è un sistema di qualità in ambito automotive, applicabile alle imprese che producono componenti, assemblaggi e parti per la fornitura all’industria automobilistica.

Infatti, la norma è stata elaborata nell’ambito dell’IATF (International Automotive Task Force), costituita da case automobilistiche e associazioni di categoria, per fornire prodotti di alta qualità ai clienti del settore automobilistico.

Lo standard IATF 16949:2016 deve garantire un sistema di gestione della qualità dei processi, con l’ottica del miglioramento continuo e la riduzione degli sprechi nella catena di approvvigionamento.

Sistema di gestione della sicurezza lungo la catena di fornitura: ISO 28000

Inizialmente più richiesta nel settore dei trasporti e della logistica, la norma ISO 28000 è diventata uno standard di riferimento anche in altri settori industriali.

Infatti, la norma ISO 28000 è uno strumento utile per l’identificazione dei rischi, l’implementazione dei controlli e la gestione di potenziali minacce lungo tutta la catena di fornitura.

Certificazione UNI EN 1090 per le strutture di acciaio e alluminio o parti di esse

Tutti i produttori di componenti e strutture in acciaio o alluminio, dal 1° luglio 2014, hanno l’obbligo della marcatura CE secondo la norma UNI EN 1090.

La norma UNI EN 1090, infatti, definisce i requisiti di conformità dei materiali per l’immissione sul mercato UE.

Quanto costa ottenere una certificazione?

Per le aziende, il recupero delle economie è un fattore importante nella scelta delle certificazioni, per questo il nostro team è sempre attento verso le possibilità di finanziamento delle attività per le certificazioni aziendali, ad esempio attraverso il Fondo Nuove Competenze o la Formazione Finanziata.

Vuoi dare valore alla tua impresa?

Contattaci

    Nome e Cognome*

    La tua email*

    Oggetto*

    Il tuo numero di telefono

    Il tuo messaggio

    Leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali